TETRA

TErrestrial Trunked RAdio, è uno standard stabilito nel 1988 dall'ETSI (European
Telecommunications Standards Institute) e definitivamente scelto per le necessità professionali di chi usa sistemi radio nel 1995. Conosciuto anche come TETRA-25 (perchè utilizza 4 timeslot e una frequenza di banda di 25 kHz), rappresenta uno dei sistemi più avanzati nel campo delle comunicazioni radio nell'emergenza.

Questo standard implementato da diverse grandi aziende internazionali, ha le seguenti peculiarità:

Registrazione di accesso nella rete
Ogni accesso nella rete viene registrato e abilitato dal sistema (se riconosciuto), ciò consente il controllo di quanti siano collegati al momento e di quali terminali invece siano fuori copertura di rete o non in servizio. Inoltre garantisce una certa sicurezza delle comunicazioni che i vecchi sistemi analogici non garantivano.

Push to Talk mode
La modalità di comunicazione non necessita di comporre numeri, come invece è previsto nel sistema GSM, i terminali sono dotati di un tasto che è sufficiente premere per parlare, ciò dopo essersi connessi ad un gruppo di utenti o ad un singolo altro utente in modalità permanente. Tempo di connessione 0,5 secondi.

Comunicazioni singole (one-to-one) o di gruppo e chiamate di gruppo
Il sistema permette chiamate di gruppo (esempio agli utenti appartenenti ad una determinata area), gruppi aperti per lo scambio delle informazioni durante un intervento e chiamate singole da un terminale all'altro (esempio per comunicazioni riservate in cui siano trattati dati sensibili).
Sono possibili due modalità, quella che permette di far lavorare il terminale su due frequenze in duplex (si può parlare ed ascoltare nello stesso momento), o halfduplex (si parla e si ascolta alternativamente).
Anche in modalità diretta è possibile solo parlare ed ascoltare alternativamente (simplex).

Chiamata d'emergenza
in caso di necessità, ogni terminale è abilitato alla chiamata d'emergenza che segnala alla centrale operativa che gestisce il sistema radio che si richiede subito assistenza per una situazione di pericolo.

Creazione di gruppi virtuali
Un utente può essere chiamato ed incluso in un gruppo aperto, questo consente di creare gruppi aperti che possono coinvolgere personale appartenente allo stesso corpo di intervento presso una determinata area, ma anche terminali compatibili di altre reti TETRA che appartengano ad altri corpi ed enti di soccorso e sicurezza pubblica.
Questo consente ai Vigili del Fuoco di poter parlare con Polizia e personale dell'Emergenza Sanitaria, migliorando la comunicazione durante interventi congiunti (esempio per facilitare le operazioni di localizzazione di un incidente stradale o per scambiare informazioni utili sulle condizioni delle persone coinvolte in un incidente).

Ascolto discreto
E' possibile per il gestore della rete in centrale operativa o per terminali abilitati, l'ascolto delle comunicazioni di gruppo o di chiamate singole o anche dell'ambiente attorno al terminale, senza che questo sia comprensibile agli utilizzatori. Ciò è molto importante quando un membro di un corpo di polizia sia in pericolo e sotto minaccia, consente infatti di ascoltare tutto ciò che avviene attorno a lui.

Comunicazioni voce e dati contemporanee
Mentre avviene uno scambio di dati (esempio la ricezione di una foto segnaletica), è sempre possibile continuare ad utilizzare il canale voce.
Oltre all'invio di immagini e dati, è possibile inviare messaggi col protocolloshort data services.

Priorità di comunicazione
In particolari situazioni di sovraccarico della rete (in caso di calamità naturali), possono essere attribuite priorità alle unità operative più a rischio, alle quali sarà sempre garantita la comunicazione.

Frequenza e potenzialità
TETRA utilizza in Europa le frequenze da 380 a 400 MHz per la sicurezza ed il soccorso pubblico, con un utilizzo della frequenza di banda di 25 kHz che, utilizzando il Time Division Multiple Access (TDMA), consente un'efficienza paria a 4 volte quella di un sistema analogico. Per lo scambio dati possono essere utilizzate le frequenze con sistema GPRS.

TETRA rappresenta un grande passo avanti nella protezione delle comunicazioni dei corpi di polizia e del soccorso, oggi in Italia basta poco per poter ascoltare le comunicazioni d'emergenza e questo non è più accettabile, sia per la privacy delle persone che richiedono un intervento di soccorso, sia per il personale adibito alla pubblica sicurezza che viene messo a rischio proprio da queste intercettazioni indesiderate.

Il costo di impianto dei sistemi TETRA è molto elevato, sia per la rete radio (LBS), sia per i terminali di servizio che hanno un costo ben superiore ai 1000 euro ciascuno.
Inoltre si sono riscontrati problemi con le reti TETRA, ad esempio nei fiordi norvegesi o in Austria.

Tetra è il sistema che è stato utilizzato durante le Olimpiadi Invernali del 2006 a Torino e che è rimasto operativo per scopi di pubblica utilità nel campo dell'emergenza (protezione civile).
Comments