GSM-BOS

La copertura nazionale ed internazionale del sistema GSM è ormai certamente la più vasta e capillare rete radio globale al mondo, i nostri telefoni cellulari sono in grado di comunicare anche nei tunnel stradali o delle metropolitane, nelle località più remote, su mezzi che si muovono a velocità elevata (in auto, treni o aerei).
Il sistema GSM-BOS nasce dall'idea di utilizzare la rete radio degli operatori di telefonia mobile anche per scopi di pubblica sicurezza e soccorso (traduzione del termine "Behörden und Organisationen mit Sicherheitsaufgaben" è esattamente "autorità ed organizzazioni con i compiti attinenti alla sicurezza").

Il primo vasto progetto che impiega questa tecnologia è quello realizzato da Vodafone D2 in Germania, con lo scopo di rinnovare e migliorare il sistema radio della Polizia e successivamente dei corpi di soccorso tedeschi (tecnico e sanitario), ciò in vista dei campionati mondiali di calcio del 2006.

I vantaggi del sistema GSM-BOS sono principalmente:
  • i costi inferiori di realizzazione della rete radio, perchè l'infrastruttura di base è quella già realizzata dagli operatori di telefonia mobile (vedi immagine a fianco);
     

  • l'elevata capacità di copertura del territorio, come già detto anche sotto gallerie stradali, ferroviarie e metropolitane, dove spesso si hanno i maggiori problemi con
    i sistemi tradizionali;
     

  • il sistema GSM-BOS consente una maggiore priorità agli utenti dei servizi di sicurezza e soccorso attraverso un indice che è contenuto nella SIM card ed è riconosciuto dal sistema che può arrivare a disconnettere altri utenti con priorità inferiore (privati), in caso di sovraccarico e ciò garantirebbe, anche in condizioni particolari (calamità o maxieventi), di mantenere inalterata la qualità ed affidabilità del servizio;
     

  • comunicazioni criptate, grazie al codice contenuto nella SIM card (stesso meccanismo dei telefoni cellulari);
     

  • possibilità di trasmissioni digitali (sms, alerts, trasmissione dati e immagini), in particolare utilizzando il sistema GPRS che arriva a 111 kbit/s;
     

  • possibilità di creare gruppo virtuali (ad esempio tra Polizia e Soccorso Sanitario), anche a distanza di moltissimi chilometri (ad esempio un medico di Bari che effettua un soccorso potrebbe parlare con il centro antiveleni di Milano).

Lo svantaggio di questo sistema è costituita dal tempo di connessione di un nuovo gruppo stimato attorno ai 2 secondi ma, una volta creato il nuovo gruppo, il tempo di connessione per parlare è di circa 0,5 secondi.

Il sistema GSM-BOS è in fase di definitiva attivazione (2004-2006), una seconda fase a partire dal 2006 prevederà l'aumento della capacità per i servizi di emergenza ed una terza fase, dal 2007, prevederà la possibilità di funzionalità estese (optional), per adattare la nuova rete alle possibili esigenze future.

Ulteriori informazioni su questo sistema verranno aggiunte non appena disponibili.

Comments